Attualità

Carrozzieri e veicoli elettrici: le soluzioni di Cromax per riparazioni sicure

I veicoli elettrici (EV) si stanno diffondendo e sono destinati ad aumentare il loro peso sul parco circolante, spinti anche dalle politiche dell’Unione Europea. Nel 2019, l’Europa ha infatti assicurato 60 miliardi di euro di investimenti per produrre veicoli elettrici e le loro batterie – 19 volte di più rispetto al 2018. Entro il 2040, i veicoli elettrici a batteria (Battery Electrical Vehical – BEV) e gli ibridi plug-in (veicolo elettrico ibrido plug-in – PHEV) potrebbero rappresentare fino al 60% del mercato automobilistico totale1.

In Italia il 2020, secondo un report realizzato da Motus-E2 si è chiuso con la vendita di 28 mila vetture elettriche, il triplo rispetto al 2019, mentre entro il 2030 il parco circolante arriverà a contarne circa 4 milioni (4,9 milioni considerando anche le ibride plug-in). 

Per i carrozzieri e le officine, questa tendenza deve essere sostenuta, ma con attenzione e professionalità. Francesco Pugliese – Trainer & Technical Coordinator Axalta Italy, spiega: “La riparazione di EV, BEV e PHEV richiede non solo particolari precauzioni di sicurezza, ma anche prodotti speciali e considerazioni sulle applicazioni”.

Per quel che riguarda la sicurezza Cromax organizza, dal 2018 corsi di formazione per riparare in tutta sicurezza e nel rispetto delle norme vigenti, le vetture ibride ed elttriche.

Quando si riparano i veicoli elettrici, i carrozzieri devono seguire un piano di sicurezza prima di intraprendere qualsiasi parte della riparazione. In primo luogo, e molto importante, la batteria deve essere scollegata in modo che non ci sia corrente e durante la riparazione. Ma le considerazioni speciali non si fermano qui.

Pugliese dice: “Una sfida aggiuntiva con i veicoli elettrici è realizzare una riparazione altamente performante ed efficiente, associata dai carrozzieri ai prodotti Cromax, ma con una essiccazione a basse temperature a causa della natura dei delicati componenti elettrici e delle batterie. Questo è ancora più complesso perché ogni casa automobilistica ha il suo limite superiore di temperatura che deve essere rispettato. Raccomandiamo sempre ai carrozzieri di familiarizzare con le indicazioni specifiche del produttore prima della riparazione”.

I carrozzieri possono contare sull’innovativo Cromax Ultra Performance Energy System per le loro riparazioni di EV. Offre tempi di processo più rapidi, risultati eccezionali e un consumo energetico ridotto grazie alla completa essiccazione a temperature più basse. In particolare, CC6750 Ultra Performance Energy System Clear – basato su una tecnologia di resina unica e brevettata – è formulato per una rapida essiccazione a basse temperature: Da 30 a 55 minuti a 20°C e da 10 a 15 minuti a 40°C a 45°C.

 

Per maggiori informazioni sul sistema CC6750 Ultra Performance Energy System Clear e sul sistema Ultra Performance Energy System, vi invitiamo a visitare www.cromax.com/it/cc6750

1 HSBC, Henning Cosman et al.: Global Autos, EVs back in focus: Covid-19 as jumpstart, September 2020

2 https://www.motus-e.org/wp-content/uploads/2020/10/Il-futuro-della-mobilit%C3%A0-elettrica-linfrastruttura-di-ricarica-in-Italia-2030-2.pdf

 

production mode