Attualità

Luca De Meo lascia la presidenza di SEAT

Luca De Meo, manager italiano sempre più vicino a Renault. Dopo le voci di questa estate adesso arriva una notizia concreta. Luca De Meo ha lasciato la presidenza di Seat. Non resta che aspettare il prossimo comuìnicato ufficiale

L’Italia, nazione tanto bistrattata dagli italiani stessi, ha partorito tanti santi, navigatori e manager. Si proprio manager. I navigatori del terzo Millennio, che devono timonare multinazionali dalle cui sorti dipendono migliaia di posti di lavoro. Manager come Luca De Meo (classe 1967) che, dopo un periodo in Fiat, allora si chiamava così, poi, è “volato” all’estero per incarichi in Toyota, Volkswagen e diventare Presidente della Seat. Una presidenza felice, oltretutto. Ora Luca De Meo fa di nuovo notizia: ha lasciato la presidenza di Seat. Lo ha fatto perché ormai è quasi sicuro che approdi al timone di Renault.

VERSO RENAULT?

Renault. Azienda con partecipazione statale e nel pieno della bufera per l’affaire Carlos Ghosn. Un’azienda in cui la stessa alleanza con Nissan e Mitsubishi potrebbe essere messa in disussione per le presunte appropiazioni di Ghosn e dove appunto serve un manager forte, capace di riprendere il timone, trovare la giusta rotta e rinsaldare i rapporti tra i marchi. E difendere Renault-Nissan dalla nascente realtà creata da Gruppo PSA e FCA. Un nuovo gruppo in cui De Meo potrebbe essere utile. Potrebbe, il condizionale è d’obbligo: manca ancora l’ufficialità sul futuro del manager italiano.

IL NUOVO PRESIDENTE

Seat ora ha nel vicepresidente, con delega alla Finanza, Carsten Isensee, il nuovo presidente ad interim.

a cura di Renato Dainotto

production mode