Vernici

AXALTA IRUS MIX: LA NOSTRA SFIDA

Axalta Irus Mix è stata la terza macchina automatica a essere lanciata: presentata lo scorso giugno è stata al centro dell’attenzione. Oggi le installazioni sono continue e l’interesse non fa che aumentare. Per questo speciale, Car Carrozzeria ha chiesto di fare un vero e proprio primo test di velocità e precisione.

CONOSCIAMOLA MEGLIO

Axalta Irus Mix può essere caricata con le basi all’acqua Cromax, Spies Hecker e Standox, quindi il carrozziere che desidera questa attrezzatura non deve cambiare tintometro e può restare nella sua zona di comfort applicativa. Axalta Irus Mix è un tintometro totalmente automatico, che miscela le basi per peso e volume con una precisione che arriva a 0,05 grammi. Inarrivabile con la pesatura tradizionale fatta a mano dal verniciatore. La precisione nel realizzare il colore è risparmio. Dosaggio preciso, ma anche non dovere travasare i flaconi delle basi, non è male. Queste arrivano già confezionate con plastica riciclata al 50%, pronte per essere caricate nel tintometro, e vengono svuotate completamente dalla macchina, rendendo i rifiuti meno impattanti sull’ambiente.

AZZERA ERRORI E TEMPI MORTI

La miscelazione automatica e rapida ottimizza il lavoro in carrozzeria ed evita i tempi morti. La macchina impedisce l’errore umano (lo abbiamo verificato nel nostro test), perché dopo l’installazione effettuata dal personale specializzato di Axalta resta chiusa e inaccessibile all’operatore. Per le operazioni di lavoro ci sono due sportelli che si sbloccano in automatico alla necessità: uno per caricare le bottiglie di colore nuove e per scaricare quelle esauste e uno per la tazza del colore da preparare (si possono usare tazze di tutti i tipi, basta solo confermare che il volume è sufficiente per la quantità di vernice da preparare). I flaconi in plastica riciclata sono in vari formati per agevolare le rotazioni. La macchina prevede 104 postazioni da 0,100, 0,350, 0,800 e 16 posizioni per i flaconi ad alta rotazione da 1,5 litri. Quindi con 120 postazioni di pompaggio la macchina ha anche tutto lo spazio necessario alle evoluzioni del sistema tintometrico. La macchina interagisce con l’operatore non solo attraverso il display touch, ma anche con l’illuminazione interna: colore verde pronta per miscelare; colore giallo in lavorazione; colore blu tinta pronta, colore rosso macchina bloccata. Anche qui si è pensato alla massima facilità di impiego.

IL NOSTRO TEST

Per questo articolo abbiamo chiesto ad Axalta di potere sfidare Axalta Irus Mix. Come? Sul suo terreno privilegiato di gioco, sulla miscelazione. Abbiamo infatti chiesto di effettuare un triplo test parallelo. Preparare la stessa base opaca (argento Mercede che prevede di miscelare 8 basi) partendo dalla lettura con lo spettrofotometro sulla stessa vettura. La tinta è poi stata preparata così: da Axalta Irus Mix in automatico, da un verniciatore molto esperto come il trainer Giuseppe Fontana e da un verniciatore per niente esperto come il nostro Renato Dainotto. Per tutti e tre i test sono stati presi i tempi di preparazione, il numero di errori (solo per il nostro Renato, ovviamente) e il quantitativo miscelato. Poi abbiamo applicato le tinte su un lamierino prova per verificare il risultato. Per rendere tutto molto più difficile abbiamo miscelato il quantitativo minimo per potere fare un lamierino: 50 grammi di vernice