Attualità

L’INDOTTO DEL CAMPER NON SENTE LA CRISI

C’è la crisi da Covid e il boom da post Covid. Non ci credete? Ecco un esempio. Se il mercato dell’auto piange, quello delle immatricolazioni dei camper ride, anzi stra-ride. I numeri parlano da soli. Luglio 2020 su luglio 2019 chiude con un +104% di immatricolazioni con una fortissima ricorsa iniziata a giugno con una crescita del 60%. In pratica già a giugno erano state recuperate le perdite dei mesi di lockdown.

TUA LA CASA, TUE LE COSE

L’emergenza Covid e il pericolo ripresa contagi sempre in agguato hanno decretato il successo delle case viaggianti su ruote: sei a casa tua, con le tue cose e se vuoi ci prepari i pasti mantenendo le distanza dal resto del mondo. Ecco che i camper sono stati gettonatissimi anche a noleggio se senza un vero criterio di cliente: dalle giovani coppie ai pensionati passando per le famiglie tra vendite del nuovo, dell’usato e del noleggio il camper è stato il successo 2020. Le associazioni di categoria stimano che nell’estate che si sta chiudendo in Italia abbiamo circolato almeno 1.500.000 camper di cui solo il 25% di questa cifra è imputabile a stranieri.

a cura di Renato Dainotto

production mode