Attrezzature

HPA-Faip: la soluzione ADAS per ogni tipo di officina

Il mercato dell’auto ha una sola certezza al momento. I sistemi ADAS sono protagonisti e sono destinati a crescere a bordo delle vetture. Oggi in officina e in carrozzeria è diventata la normalità vedere entrare una vettura dotata di ausili alla guida con sensori e telecamere sempre più sofisticati. Questo significa che oggi una carrozzeria o una officina, per poter essere al passo con i tempi, ha necessità di poter intervenire con precisione e rapidità sugli ADAS e sui loro sistemi di calibrazione. Per farlo servono strumenti altrettanto moderni e sofisticati. Serve un partner affidabile come HPA-Faip (brand del gruppo Nexion).

HPA-Faip al fianco degli autoriparatori

HPA-Faip ha lanciato sul mercato il nuovo equipaggiamento PROADAS START che permette la calibrazione di sensori frontali come telecamera, radar e lidar (Laser Imaging Detection and Ranging) per la misurazione delle distanze sia orizzontali sia verticali: si tratta di una soluzione “easy to use”, che mantiene le caratteristiche della configurazione RS, permettendo di posizionare il sistema in modo preciso, facile e veloce, attraverso specifiche manopole, e intuitivo, grazie alle informazioni comunicate dai dispositivi wireless in tempo reale (sistema brevettato).

Proadas RS per il controllo dell’assetto

PROADAS START può essere aggiornato nella configurazione PROADAS RS, con il controllo della convergenza e il servizio assetto ruote. È compatibile con la maggior parte degli assetti prodotti dal gruppo Nexion.

Attraverso le telecamere o i sensori CCD dell’assetto è possibile allineare il sistema PROADAS rispetto al veicolo da calibrare. Al termine della procedura, il software controlla la presenza di sensori ADAS e trasferisce le informazioni del veicolo via wi-fi, evitando perdite di tempo.

HPA-Faip ha introdotto sul mercato anche il nuovo equipaggiamento SCE 700 per la calibrazione dei sensori ADAS del gruppo VAG, telecamere AVM (360°), telecamera posteriore e sensori radar BSD (Blind Spot Detection). E l’evoluzione continua, non si ferma.

Maggiori informazioni: http://proadas.hpa-faip.it

a cura di a cura della redazione

production mode