Attualità

Finiture nel periodo estivo: i consigli di Standox

Best Practice per l'uso della base opaca Standoblue in condizioni calde e secche

I carrozzieri durante i mesi estivi devono affrontare le sfide delle alte temperature e delle variazioni di umidità. Gli esperti Standox, marchio di vernici refinish di Wuppertal, Germania, e uno dei marchi premium di Axalta, hanno stilato alcuni consigli pratici per l’uso della base opaca Standoblue anche durante condizioni climatiche particolari, affinchè i carrozzieri possano essere adeguatamente pronti per ottenere risultati impeccabili sempre e subito al primo colpo.

Regolare il colore in base alle condizioni

Harald Klöckner, Axalta International Training Leader e Refinish Product Specialist, Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA), dice: “L’alta umidità può rendere la base opaca Standoblue più facile da applicare. Ma in condizioni particolarmente calde con bassa umidità, la base opaca si asciuga più velocemente e può causare qualche difficoltà al carrozziere”.

La base deve essere regolata di conseguenza, quindi Standox raccomanda l’uso di Standoblue Viscosity Adjuster Slow 8520. Se le condizioni climatiche sono molto calde e secche, i carrozzieri dovrebbero anche aggiungere dal cinque al dieci per cento di Standox Demineralized Water 8000 alla miscela, che contrasta il l’appassimento più veloce e mantiene il film aperto più a lungo, consentendo un migliore assorbimento dell’overspray e un migliore controllo della macchiatura.

I carrozzieri devono fare riferimento alla Guida climatica Standoblue, alla Scheda Tecnica e al product mix disponibile in Standowin IQ per una guida alla corretta applicazione del prodotto in base alle condizioni climatiche del posto.

La tecnica è la chiave

” Per ottenere risultati giusti al primo colpo in condizioni difficili di caldo secco, non si tratta semplicemente di tarare i prodotti in modo appropriato. La corretta tecnica di applicazione è anche la chiave per assicurare un lavoro di verniciatura perfetto”, aggiunge Klöckner.

A seconda del tipo e delle dimensioni del lavoro di verniciatura, si consiglia ai carrozzieri di minimizzare il numero di zone di sovrapposizione per ridurre la possibilità che si formi dello spray secco sulla parte non verniciata del lavoro. Quando si aplica su parti verticali dell’auto, Standox raccomanda di iniziare dal basso e lavorare fino alla parte superiore del pannello. I carrozzieri dovrebbero evitare di creare zone secche durante l’applicazione, in particolare nelle sovrapposizioni, e finire la mano dedicata all’effetto all’interno della prima mano.

Usare gli aerografi coretti

Quando si applica la base opaca Standoblue in condizioni climatiche moderate, l’uso di un ugello 1.2 è lo standard per la maggior parte dei lavori di verniciatura. Per le riparazioni in condizioni difficili di caldo e secco e per i lavori più grandi, i carrozzieri dovrebbero considerare un ugello più grande, come l’1.3.

Klöckner dice: “È importante che i carrozzieri controllino sia la pressione di ingresso dell’areografo, che la dimensione dell’ugello prima di iniziare un lavoro, per garantire un’applicazione uniforme e senza macchie e la migliore qualità di riparazione possibile”.

Verniciare al mattino

Se si pensa di verniciare un veicolo nella cabina di verniciatura allora il lavoro dovrebbe essere pianificato attentamente soprattutto se si prevedono temperature calde, perché i cicli di asciugatura possono rendere quasi impossibile abbassare la temperatura della cabina, in particolare nelle cabine di verniciatura combinate. Un’opzione è quella di fare i lavori più grandi o più impegnativi al mattino, quando fa un po’ più fresco.

Potete trovare altri consigli e informazioni sulla verniciatura su Standopedia, la guida di informazioni tecniche online per i carrozzieri professionisti, all’indirizzo https://www.standox.com/it/standopedia

production mode