Attualità

Trattamenti protettivi con nano tecnologia per la carrozzeria

Il colore della carrozzeria delle vetture è protetto e racchiuso sotto il “duro” strato di trasparente che non solo dona brillantezza al tutto ma protegge il colore dagli agenti atmosferici e in parte dai raggi UV. Ma chi protegge il trasparente? Senza una ulteriore protezione l’azione chimica e fotochimica è inevitabile e la carrozzeria nel tempo tende a sbiadire e opacizzarsi soprattutto se la vettura “vive” parcheggiata all’esterno giorno e notte. Vediamo quindi cosa si può fare con la nano tecnologia per proteggere la carrozzeria auto.

Prodotti nano tecnologici contro i graffi

Non solo, il trasparente per quanto duro non è eterno e invincibile e può essere “micrograffiato” dopo gli impatti con la vegetazione, nelle fasi di pulizia senza che la vettura sia stata adeguatamente bagnata in precedenza per asportare e bagnare i granelli di polvere (sono abrasivi), senza contare l’ingiallimento dovuto ai raggi UV. Non solo con il passare del tempo calcare e sporcizia possono fare presa sulle microrugosità del trasparente e attaccarsi tenacemente diventando vere e proprie macchie. Come fare quindi per proteggere la vernice dell’auto da tutti questi fattori esterni?

Nano tecnologia per una maggiore durata

Ridurre gli effetti del tempo si può grazie ai trattamenti di protezione per la carrozzeria. Oggi la parola magica è nanotecnologia che unita alla parola cera diventa cera alla nanotecnologia, il massimo della protezione per la carrozzeria. Non che i prodotti naturali non siano efficaci come la carnauba (estratta dalle palme) ma quelle che usano la nanotecnologia hanno il vantaggio di una maggiore durata nel tempo che può arrivare a svariati anni per quelle chimicamente più complesse (e costose).

Protezione piccolissima di grande effetto

La parola nano applicata alla cera ci dice già tutto: il prodotto crea un film di chiusura sulla carrozzeria capace di proteggere e chiudere le porosità più piccole lasciando una superfice perfettamente liscia in modo duraturo. I prodotti nanotecnologici per la carrozzeria usano resine speciali che hanno una elevata protezione e permettono di lucidare l’auto in modo impeccabile.

Piace ai clienti, facile da applicare

L’applicazione di solito non è complessa e non richiede la mascheratura della vettura, però bisogna prima decontaminare la carrozzeria ed eventualmente sistemare graffi o altri danni che altrimenti finirebbero chiusi sotto l’invisibile pellicola di protezione creata da questi prodotti. I trattamenti nanotecnologici relativamente facile e veloci da realizzare che possono creare molto gradimento nei clienti di una carrozzeria.

a cura di Renato Dainotto - foto Photo-R

production mode